La magia di Photoshop CS5 con GIMP

In questi giorni il video dimostrativo della feature di content-aware filling di Photoshop CS5 ha fatto il giro della rete solleticando l’interesse di grafici e fotografi.

Questo strumento consente di riempire una sezione di un’immagine con quello che probabilmente dovrebbe esserci, ma (spesso) in realtà non c’è — immaginate di poter cancellare un sacchetto di spazzatura da una spiaggia sostituendolo con… un pezzo di spiaggia. Ecco, ho reso l’idea.

Il riempimento “magico” consente di effettuare modifiche importanti a un’immagine in pochissimo tempo e per questo, per certi versi, può essere considerato una panacea digitale.

Per sperimentare questo meraviglia in realtà non dobbiamo attendere l’uscita del nuovo Photoshop. Tra le meraviglie del software libero (o se preferite dell’open source) troviamo un interessante plugin per the GIMP chiamato Resynthesizer sviluppato da P Harrison nel 2005.

Continue reading

Posted in Null | Leave a comment

Alla prossima

Gli è ben vero che dice: “Tu imparerai per un’altra volta”. Questo non vale perché la vien sempre con modi diversi e non mai immaginati.
— Benvenuto Cellini, Vita

Posted in Citazioni | Leave a comment

Streaming per una notte

Ieri sera Raiperunanotte ha dimostrato che è attualmente possibile ottenere un successo in termini di ascolti (oltre il 13% di share) prescindendo dal broadcasting tradizionale. Lo ha fatto utilizzando un’infrastruttura crossmediale, un’infrastruttura sofisticata, emergente ed eterogenea, un’infrastruttura — nel complesso — poco economica.

Continue reading

Posted in Null | Leave a comment

La sottile interazione

“Non è mai alle poste, non è mai in luoghi prefissi
e in tempi assegnati che il destino cambia i cavalli.”

— Mario Soldati, La nave dove tutti diventano attori

Posted in Null | 1 Comment

Come disattivare in toto o in parte Google Buzz

Completo la terna di post sul tema Buzz focalizzando per un attimo l’attenzione su quella che definirei l’ultima ratio dei cercatori di privatezza — il pwning totale globale, l’eradicazione completa di questo nuovo utile (davvero — dategli tempo!) servizio.

La via sound per ottenere una disattivazione completa di Buzz è quella di attendere qualche giorno in modo tale da poter usufruire della procedura standard “Disable Google Buzz completely”, che sarà attivabile attraverso un link nei Settings di Gmail del profilo:

Disable Google Buzz completely

Continue reading

Posted in Null | Leave a comment

Il bookmarklet per postare qualsiasi cosa in Google Buzz

In aggiunta ai tecnicismi — spero semplici e utili — del mio post precedente sulle buzz-icone vi propongo un sistema piuttosto plain per postare in Google Buzz riferimenti a risorse che non fanno parte dei vostri connected sites, senza dover sottoscrivere feed o fare cose del genere.

Continue reading

Posted in Null | Leave a comment

Aggiungi la buzz-icona ai tuoi post

Non sono qui per dilungarmi su Google Buzz, amatissimo e odiatissimo — come tutte le cose decisamente interessanti… A me però mi piace assai.

Il fulcro delle buzz-icone buzz icona è un semplice link al sistema di condivisione di Google Reader.

Gli account di Reader (nel caso gli utenti usino questo strumento, ovviamente) fanno parte di default della collezione dei connected sites condivisi pubblicamente in buzz. Reader — per questo motivo — rappresenta una delle vie di accesso semi-automatiche più semplici allo sharing nel nuovo social-coso del creatore di mega-feste web-based di Mountain View.

Continue reading

Posted in Null | Leave a comment