Enrico Musso spirito pragmatico

“La conoscenza comincia con la pratica, raggiunge attraverso la pratica il piano teorico e deve poi ritornare alla pratica.”
— Mao Zedong, Sulla pratica

Genova, Magazzini del Cotone — Citare Mao all’inizio di un discorso di presentazione ufficiale con davanti una platea piena di “tricolori con la scritta FORZA” — citazione seguita da un velo di sano imbarazzo e (benefico) rossore — non è da tutti.

Enrico Musso, candidato sindaco alle amministrative genovesi del centro destra, è un personaggio atipico (in quel contesto). Sicuro di sé, preparato (quantomeno sulla carta, e soprattutto dietro alla cattedra), con un sito personale che ricorda gli albori del Web e contiene foto che ricordano Quentin Tarantino (quantomeno per lo stile), con molte cose da dire che ricordano quelle che mi trovo a ripetere spesso (“ho deciso di non seguire l’esempio della maggior parte dei miei amici che hanno scelto di lasciare Genova per andare a lavorare a Milano, oppure a Londra…”, “Genova deve ricominciare a puntare sull’alta tecnologia, altrimenti…” ).

Quando pochi giorni fa lo contattarono per proporgli la candidatura dichiarò:

La proposta contiene condizioni buone di autonomia, indipendenza nella scelta di uomini e programmi. Sto riflettendo. [fonte]

Numeri alla mano (osservando i sondaggi, croce e delizia) non dovrebbe avere speranza, ma il giovane (44 anni) candidato non è male. Il riferimento al dibattito “città-porto vs. città portuale” era da thumbs up, così come le sentite scuse rivolte ai poveri potenziali elettori assetati di linfa arcoriana costretti a osservare lo spettacolo dagli schermi del foyer per il sovraffollamento.

Renata Oliveri (candidata alla presidenza della provincia) invece mi è sembrata un po’ più tipica.

La cosa più divertente è stata contare i giornalisti immuni alle uscite di Silvio — presente alla presentazione.

… Tao cronista? Per il momento ho solo aggiunto la categoria “Apoliticamente genovese”.

comunque è tutta colpa della vicinanza di certi eventi alle multisale 🙂

This entry was posted in Null. Bookmark the permalink.

Leave a Reply