Una vera estensione per bloccare gli ad nel nuovo Google Chrome

Sebbene i lolcats siano ancora notevolmente in voga l’idea di provare il supporto per le estensioni presente nelle ultime release di Chrome (beta e dev) rimpiazzando loghi di Google con rotondi felini accattivanti non mi garba più di tanto.

Per questo ho deciso — con semplice tinkering — di mettere insieme un esempio di estensione un po’ più utile. Dopo aver scartato alcune idee troppo complesse credo di aver trovato quello che fa al caso nostro. Proverò a trasformare AdSweep in una vera e propria estensione del browser di Mountain View, in modo tale da creare un “perfetto” surrogato di Adblock Plus.

Il procedimento da seguire per costruirla è davvero semplice.

Innanzitutto dovete mettere in Sleep il vostro Mac, o in standby la vostra (distro GNU/Linux) Fedora, o la vostra Ubuntu, perché questo interessantissimo browser — per il momento — gira nativamente solo su Windows.

Create una nuova cartella da qualche parte; come nel Chrome Extension HOWTO assumiamo che abbiate creato c:myextension, ma è solo un esempio perché potete davvero posizionarla in ogniddove nel vostro filesystem.

In c:myextension create un nuovo file di testo chiamato manifest.json e riempitelo con le info seguenti:

{

  "format_version": 1,

  "id": "CAFFEBABECAFFEBABECAFFEBABECAFFEBABECAFE",

  "version": "1.0",

  "name": "AdSweep Test",

  "description": "A real Chrome extension.",

  "content_scripts": [

    {

      "matches": ["http://*/*", "https://*/*"],

      "js": ["AdSweep.js"]

    }

  ]

}

Una volta salvato sarete a metà dell’opera. Se il manifest vi sembra criptico vi consiglio di leggere attentamente l’HOWTO linkato sopra insieme al resto della documentazione sparsa per dev.chromium.org. La parte più interessante in questo caso è la direttiva matches che fa si che il codice JavaScript presente in AdSweep.js venga eseguito in ogni pagina.

Non resta che scaricare la release più recente di AdSweep e da quell’archivio estrarre AdSweep.js e copiarlo in c:myextension. Il risultato ottenuto apparirà circa così:

AdSweep as extension

Okay, ora dobbiamo installare la versione giusta di Chrome.

Per avere il supporto per le estensioni, come dicevo, abbiamo bisogno di una versione recente di questo browser. Le istruzioni per ottenerla si trovano in getting-involved/dev-channel; in realtà la procedura è semplicissima, basta 1) installare Google Chrome 2) scaricare, lanciare Google Chrome Channel Changer, e da lì selezionare beta o dev. Il passo successivo è l’aggiornamento di Chrome, per portarlo alla versione 2.0.X.Y (attualmente sto usando una 2.0.170.0).

Una volta fatto ciò ri-avviamo Chrome indicando(gli) la directory in cui è presente l’estensione:

chrome.exe --enable-extensions --load-extension="c:myextension"

nota: è necessario avere la directory in cui risiede chrome.exe in PATH

Se il browser parte senza lamentarsi tutto dovrebbe essere andato a buon fine.

Possiamo controllare la presenza dell’estensione “visitando”:

chrome-ui://extensions/

Da questo momento buona parte delle pubblictà verranno nascoste (vedi screenshot degli effetti) da AdSweep integrato in Chrome. Come avete visto la procedura per la creazione delle estensioni per questo browser is a piece of cake.

This entry was posted in Null. Bookmark the permalink.

Leave a Reply