FeedBurner pwned in Cina (or China)

Una delle principali debolezze di FeedBurner riguarda la sua natura accentratrice; con una manciata di regole in un firewall è possibile bloccare una quantità enorme di feed RSS, e quindi mettere enormi bastoni su per le ruote della gente che vive “protetta” dalla barriera telematica.

Quando muri configurabili avvolgono un’intera nazione — un’immensa nazione — normalissimi accorgimenti tecnologici (w/o l7-filtering) possono evocare preoccupazioni planetarie.

In un ipotetico 2007 — un bel giorno La Cina si sveglia e decide di filtrare le richieste verso FeedBurner… Dan-Nazione (***)… Pare che la realtà attuale rispecchi perfettamente questo scenario.

firewall cinese vs feedburner

Attraverso china-test (WebSitePulse) è possibile verificare la presenza di filtering nelle richieste http effettuate dalle città più importanti della Repubblica Popolare Cinese verso il web “esterno”.

aggiornamento: pare che anche i feed di Flickr siano filtrati

cina blocca flickr

Ho l’impressione che la lista dei “target” possa essere più lunga…

da un’imbeccata di: Ars Technica

*** qui hyle fallisce una simulazione di stupore e indignazione

la parola — tormentone — del giorno è (ap)pare

This entry was posted in Null. Bookmark the permalink.

Leave a Reply