Contraddizioni informatiche in Vista

Sto scaricando la RC2 di Windows Vista* (build 5744) da un PC con su una Ubuntu GNU/Linux, utilizzando wget… Ma vi rendete conto?! Tutto questo a causa di un confuso 🙂

Tra qualche ora, probabilmente, “sacrificherò” al signore di Redmond il mio vecchio portatile.

and you may not be able to upgrade from this build to the final version of Windows Vista.

Inquietante, non trovate? (anche se il may riaccende la speranza)

Dopo essermi sbarazzato con notevoli acrobazie dell’errore 0×80070017 ho finalmente portato a termine l’installazione di Vista sul mio non recentissimo Fujitsu Siemens.

Le prime impressioni possono riassumersi in due parole: non male.

Mi aspettavo un accrocchio pesantissimo, invece ho trovato un’evoluzione di XP — non molto dissimile (apparentemente), ma caratterizzata da numerose idee buone**.

Ovviamente non son tutte rose e fiori. Il problema principale di questo “nuovo” sistema operativo riguarda la sua spiccata incompatibilità con le attuali versioni di numerosissimi software indispensabili (soprattutto quelli che si interfacciano con i livelli più bassi del sistema). Per esempio risulta veramente difficile trovare un sw antivirus che possa girare sulla RC2. Altri esempi di software che presentano problemi sono i (personal) firewall, i driver di numerose periferiche, le applicazioni per il controllo della frequenza della CPU (SpeedswichXP per fare un nome), ecc…

aggiornamento: AVG Anti-Virus free 7.5 è Windows Vista ready

Un secondo problema — non meno grave, per molti — riguarda l’impossibilità di attivare Aero (l’estensione 3D dell’interfaccia grafica di Vista) nei PC con schede grafiche “normali” e con meno di 1GB di RAM.

Una nota positiva riguarda l’integrazione della nuova incarnazione di .NET nel sistema. Grazie a questo ho finalmente avuto modo di provare il Framework 3.0 (Windows Presentation Foundation, ex WinFX) utilizzando IronPython…

Degli altri aspetti positivi e negativi — forse — vi parlerò in seguito.

Intanto su Wikipedia potrete trovare un bel po’ di informazioni al riguardo.

** Molte di esse si ispirano chiaramente ad altri sistemi operativi (OS X in primis).

This entry was posted in Null. Bookmark the permalink.

Leave a Reply