Simulare se stessi

“Ella lo ama, e da quel momento lo guarda con quieta fiducia, come una bestia mansueta, ma bada! Proprio questo lo incantava, il fatto che sembrasse indomita e irraggiungibile! Non farebbe bene, lei, a simulare il suo vecchio carattere? A simulare incapacità di amare? Non glielo consiglia – l’amore? Vivat comoedia!”

— Friedrich Wilhelm Nietzsche, La gaia scienza

Questa voce è stata pubblicata in Null. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.