Non solo fiction

Stanno girando alcune riprese del lungometraggio su Guido Rossa proprio sotto casa mia.

Il regista è Giuseppe Ferrara, che recentemente si è distinto per aver scritto e diretto I banchieri di Dio* (sullo scandalo del Banco Ambrosiano) e nel 1986 Il caso Moro.

Gli interpreti principali di Guido che sfidò le brigate rosse (titolo provvisorio) sono Massimo Ghini (il protagonista), Anna Galiena e Gian Marco Tognazzi.

Domani alla Festa dell’Unità di Genova ci sarà la presentazione del film con il regista.

Era il 24 gennaio del 1979 quando Guido Rossa, operaio sindacalista dell’Italsider di Cornigliano, venne ucciso da un commando di brigatisti nei pressi della propria abitazione di Oregina. Molti anni sono passati, ma Genova non ha dimenticato un uomo che molti non esitano a definire un eroe.

Proprio in quel periodo nella mia zona l’ingegner Bonzani*, allora direttore di un grande stabilimento dell’Ansaldo, fu ferito gravemente dai colpi di arma da fuoco sparati da due giovani brigatisti a bordo di uno scooter. Erano tempi duri.

post in divenire

,

This entry was posted in Null. Bookmark the permalink.

Leave a Reply