Peter coniglietto geroglifico

Once upon a time, there were four little rabbits and their names were Flopsy, Mopsy, Cotton-tail and Peter

geroglificiGrande conquista per il nuovo millennio: le avventure del coniglietto Peter potranno essere lette anche dagli antichi egizi (in caso di reincarnazioni suppongo). Quei furbacchioni del British Museum hanno trasposto in geroglifico il classico per bambini di Beatrix Potter (pubblicato nel 1902).

PeterQuesto originalissimo lavoro ha creato non poche difficoltà. Per citare un esempio sono occorse lunghe ricerche per sostituire la specie di Peter, Lepus cuniculus (sconosciuta in Egitto), con il Lepus capensis, presente e ben documentata nei testi antichi. Anche i frutti di bosco e le parole “troppo moderne” hanno creato un po’ di problemi agli archeo-traduttori.

 

Per The Tale of Peter Rabbit [*] questa è la lingua numero 36. L’ultima traduzione passerà alla storia come una moderna stele di Rosetta (che peraltro è custodita proprio nel British Museum) a base di simpatici coniglietti.

riferimenti: Peter Rabbit gets hieroglyph tale

Keywords: , ,

This entry was posted in Null. Bookmark the permalink.

Leave a Reply