Accenni di metacritica cinematografica

[ sfogliando il Televenerdì ] Mi chiedo con che coraggio, o meglio seguendo quale perverso criterio, si possa dare a Mission: Impossible 2 quattro pallini (ovvero il “voto” massimo). Adoro Tom Cruise* e non disdegno lo stile di John Woo, ma in questo caso sicuramente non si ha a che fare con un film di ottima qualità. Consiglio al buon f.b. di trovare un po’ di tempo per un corso di aggiornamento di “pallinamento” cinematografico (perdona l’irruenza).

Credo che il miglior modo per valutare la bontà di un film resti quello tradizionale: guardarlo. Nel caso non si avessero le necessarie tendenze al “rischio cinefilo” o si fosse sprovvisti della convinzione di possedere una sensibilità estetica, l’alternativa potrebbe essere quella di utilizzare gli strumenti offerti dalla Rete (a volte delegare e fidarsi può risulatare utile)…

[ *vi consiglio di non perdere Collateral di Mann ]

This entry was posted in Null. Bookmark the permalink.

Leave a Reply