P2P Radio = Radio Libera

peercastIn questo periodo si parla molto di radio in streaming. Per esempio qualche giorno fa Wired News ha pubblicato un interessante articolo sulle Internet Radio personalizzabili (sull’ottima Last.fm in abbinamento con Audioscrobbler).

In pochi però sono a conoscenza delle alternative innovative e intelligenti (forse per questo decisamente poco popolari 🙂 al vecchio modo di fare streaming. Per esempio: conoscete PeerCast? E’ un sistema di broadcasting creato da un giovane programmatore inglese (Giles Goddard), che utilizza il protocollo di Gnutella per distribuire il carico trasmissivo sulla rete di ascoltatori, alleggerendo i requisiti di banda di chi trasmette (e quindi decurtando drammaticamente i costi della trasmissione). Il software su cui si basa questo progetto è rigorosamente libero (ovvero rilasciato sotto licenza GNU GPL*).

In questo momento, attraverso il plugin per Winamp (che troverete nella pagina dei download), sto ascoltando Gotham Radio. Altre 7 persone (il numero si può verificare qui) sono sintonizzate in peercast://, probabilmente i dati che sto ricevendo mi vengono “passati” dagli altri ascoltatori sintonizzati e non dal server centrale.

Questo sistema può essere facilmente utilizzato in abbinamento con Icecast o Shoutcast in modalità trasmissione. Dimenticavo… PeerCast supporta anche il video streaming.

[ my broadcasting recipe: Ogg Vorbis + Icecast2 + PeerCast ]

[ possibili alternative: Streamer ]

This entry was posted in Null. Bookmark the permalink.

Leave a Reply